Orith Youdovich

INCONTRO. Omaggio ad Antonioni con Maurizio G. De Bonis e Orith Youdovich. Micamera - Lens Based Arts, Milano. Giovedì 7 giugno 2012

Omaggio ad Antonioni con Maurizio G. De Bonis e Orith Youdovich

Quest’anno ricorre il centenario dalla nascita di Michelangelo Antonioni. In occasione della presentazione del libro “Cosa devo guardare – Riflessioni critiche e fotografiche sui paesaggi di Michelangelo Antonioni”, di Maurizio G.De Bonis e Orith Youdovich (Postacrt Edizioni), micamera.in.movimento dedica una serata al maestro ferrarese.

I due autori del volume condurranno la serata affrontando il cinema di Antonioni attraverso un’approfondita analisi della poetica e dello stile visuale del regista, si prenderà in esame la sua filmografia, partendo da “Il deserto rosso’, in particolare dalla sequenza che ha dato avvio alla riflessione critica e fotografica per l’ideazione e la realizzazione dell’opera editoriale presentata, anche con proiezioni di immagini (pubblicate sulla stessa) di Orith Youdovich.Uno studio su Michelangelo Antonioni, per dimostrare come i film di questo cineasta siano entrati nei meccanismi creativi di numerosi artisti, registi e fotografi.


Giovedì 7 giugno 2012, alle ore 19.00
Micamera - Lens Based Arts, Via Medardo Rosso 19, Milano
ingresso libero


il libro:
COSA DEVO GUARDARE
Riflessioni critiche e fotografiche sui paesaggi di Michelangelo Antonioni
Autori: Maurizio G. De Bonis, Orith Youdovich
Prefazione: Sandro Bernardi / Postfazione: Simcha Shirman/ 148 pagine 30 fotografie
Stampa duotone / Postcart Edizioni, Roma, 2012
Prezzo: 12,50 euro
ISBN: 978-88-86795-79-1

Maurizio G. De Bonis è giornalista culturale, critico cinematografico e fotografico.È segretario del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI e Presidente di Punto di Svista. È direttore responsabile di CultFrame – Arti Visive e membro della redazione di Punto di Svista – Arti Visive in Italia. Dirige la rivista online CineCriticaWeb. Ha curato mostre fotografiche per FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma (Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Palazzo delle Esposizioni), per Officine Fotografiche (Roma), per il festival Fotoleggendo (Roma) e per gallerie private.Insegna nell’ambito del Master in Critica Giornalistica dell’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” (Roma) e nel corso di Visual Art presso l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata (Roma). È autore del libro Immagine della memoria – La Shoah tra cinema e fotografia (Onyx Edizioni, 2007) e co-curatore del volume Cinema Israeliano Contemporaneo (Marsilio Editori, 2009).

Orith Youdovich, nata a Tel Aviv, vive e lavora a Roma. Fotografa, curatrice, giornalista. Ha esposto le sue fotografie in varie mostre personali e collettive. Tra le più recenti Come devo vivere. Dialoghi visivi con il cinema di Michelangelo Antonioni (2010, Officine Fotografiche, Roma) eCorrelazioni – dialoghi visuali sul paesaggio (2011, Galleria Gallerati, Roma). Dal 2000 è caporedattrice della testata giornalistica online CultFrame – Arti Visive e dal 2009 è direttore responsabile della rivista online Punto di Svista – Arti Visive in Italia.Ha curato mostre nell’ambito di FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma (Museo Andersen, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Palazzo delle Esposizioni) e Fotoleggendo (Roma). Nel 2005 ha curato il volume Fotografia Israeliana Contemporanea, edito da FPM Edizioni.

loading