Orith Youdovich

Italiano | English

Orith Youdovich vive e lavora tra Roma e Tel Aviv. Fotografa e giornalista, diplomata in Fotografia presso l’Istituto Superiore di Fotografia di Roma (ISF, 1992). Da diversi anni ha abbandonato il reportage sociale per dedicarsi alla fotografia di tipo concettuale e da allora dirige il proprio sguardo creativo sul mondo in un continuo processo di analisi del rapporto tra sguardo soggettivo e paesaggio. Svolge inoltre un’attività di ricerca artistica basata sulla connessione tra fotografia e cinema.

Ha esposto le sue fotografie in varie mostre personali e collettive tra cui:
2015: Ensemble a cinque voci (Aion). A cura di Simcha Shirman. ArtSpace TLV, Tel Aviv (con Simcha Shirman, Lilly Sheer, Jennifer Bloch, Yaeli Gabrieli)
2015: Inward Gaze II. A cura di Aya Lurie. Museo d'Arte Contemporanea di Herzliya (Israele)
2014: Come devo vivere. Dialoghi visivi con il cinema di Michelangelo Antonioni. A cura di Punto di Svista (Maurizio G. De Bonis). Ex MIR MAR, San Mauro Pascoli (Si Fest Savignano)
2013: Come devo vivere. Dialoghi visivi con il cinema di Michelangelo Antonioni. A cura di Maria Livia Brunelli in collaborazione con la MLB home gallery. Villa Horti della Fasanara, Ferrara
2012: Oscurità. luogo frammento memoria. A cura di Chiara Micol Schiona. Galleria Gallerati, Roma
2011: Correlazioni. Dialoghi visuali sul paesaggio. A cura di Valentina Trisolino, Carlo Gallerati, Maurizio G. De Bonis. Galleria Gallerati, Roma
2010: 06. Fuori 4. A cura di Valentina Trisolino. Galleria Gallerati, Roma
2010: Come devo vivere – dialoghi visivi con il cinema di Michelangelo Antonioni. A cura di Punto di Svista. Officine Fotografiche, Roma
2009: Deutsche Wiedervereinigung. Da Berlino in poi. A cura di Carlo Gallerati. Galleria Gallerati, Roma
2009: Mondi mediterranei (Paesaggi in cerca d'autore). A cura di Alessandro Nicosia. Complesso del Vittoriano, Roma. (IV edizione del Premio Internazionale “Il Lazio tra Europa e Mediterraneo”)
2002: InsideOuside. Studio Boario, Roma (Personale) / 2001: Mistery Train. Studio Boario, Roma (Personale) / 1996: Il Pigneto. Roma (Personale) / 1995: Calabria. Scalea (CS) (Collettiva - group) / 1994: Memoria e luoghi. Omaggio a Moravia (Memory and Places - Homage to Moravia). Sarajevo (Collettiva) / 1993: Memoria e luoghi. Omaggio a Moravia. Latina (IT) (Collettiva) / 1992: Roma. Il paesaggio urbano - Roma (Personale)

Pubblicazioni
Co-autrice del saggio Il vento e il melograno - Fotografia Contemporanea Israeliana (Postcart, Roma 2017)
Co-autrice del saggio Cosa devo guardare. Riflessioni critiche e fotografiche sui paesaggi di Michelangelo Antonioni (Postcart, Roma, 2012)
Curatrice del volume Fotografia Israeliana Contemporanea (FPM Edizioni, Roma, 2005).

Nell’ambito di Fotografia – Festival Internazionale di Roma, ha curato nel 2005 la mostra Fotografia Israeliana Contemporanea allestita presso il Museo Hendrik C. Andersen della Galleria d’Arte Moderna di Roma e nel 2008 ha co-curato la mostra Cronache del quotidiano. David Perlov. Fotografie e Film presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma e Palazzo delle Esposizioni. Nel 2006 è stata coordinatrice della sezione Cinema Israeliano del Roma Kolno’a Festival e ha co-curato il catalogo del festival. Ha condotto seminari sul linguaggio fotografico in relazione alle avanguardie storiche (Futurismo, Dadaismo, Surrealismo).

E’ iscritta all’Ordine Nazionale dei Giornalisti
Dal 2000 è vice direttore della testata giornalistica online “CultFrame – Arti Visive”.
Dal 2009 è direttore responsabile della testata giornalistica online “Punto di Svista – Arti Visive in Italia”.

Nel 2009 ha co-fondato l’Associazione Culturale Punto di Svista.


email

orith.you@gmail.com

address

Orith Youdovich
c/o CultFrame, C.P. 332
L.go Sant'Eufrasia Pelletier 28/29
00151 Rome, Italy

social

me on Facebook me on Google+ me on Instagram

loading